In ricordo di Maria Cristina Bazzotti un gruppo di insegnanti , colleghe ed amiche della nostra Socia Onoraria defunta, donano 240,00 euro ad Arcabaleno.

Mariacristina Bazzotti nosra Socia Onoraria

l’associazione Arcabaleno festeggia il suo Settimo Compleanno priva della presenza di una delle sue figure rappresentative più importanti: la Socia Onoraria Maria Cristina Bazzotti, deceduta il 1°Gennaio di quest’anno per un male incurabile.

Arcabaleno con la morte di Maria Cristina ha subito una grande perdita lei era la nostra guida culturale e dobbiamo a lei se ora siamo impegnati con il progetto didattico “Sei un amico non ti abbandonerò” nella scuola primaria di Montefiore Conca. Più che mai ora siamo determinati a continuare il nostro lavoro sul percorso da lei tracciatoci.

La Prof. Maria Cristina Bazzotti durante una lezione agli alunni della 5° Elementare di Riccione Ovest assieme ad Assia di Arcabaleno

A Maria Cristina, quale ringraziamento per la crescita della associazione dovuta al suo apporto, dedicheremo da oggi in poi tutto il nostro costante impegno a favore delle creature animali che lei amava tanto.
Pochi giorni fa, sul conto corrente della associazione è arrivato un bonifico con una donazione di 240,00 euro da parte di un gruppo di insegnanti ed amiche riccionesi di Maria Cristina..
La somma è stata raccolta, unitamente alle altre amiche della nostra cara Socia Onoraria, da  Cinzia Pecci, una collega ed amica di Maria Cristina, che avemmo la possibilità di conoscere 6 anni fa in occasione dell’intervento, di noi volontari di Arcabaleno nella scuola elementare di Via Alghero con il progetto didattico di Maria Cristina .”Sei un amico non ti abbandonerò”.
Ma commovente e significativa é  la motivazione con cui, le amiche e colleghe di Maria Cristina Bazzotti,  hanno accompagnato la loro oblazione in suo ricordo …..che come Associazione  intendiamo rendere pubblica leggendola alla prossima manifestazione di Domenica 26 Febbraio p.v.:

Maria Cristina felice in sella al suo inseparabile amico ” Grillo”

A Maria Cristina, maestra sapiente tra gli alberi con un libro invisibile in mano.

Voce autorevole che emergeva da un coro e raccontava con criticità opportuna…

A Maria Cristina che parlava ai cavalli e ballava coi lupi.

A lei, amante e salvatrice di ogni animale.

A lei, che con le mani imbrattate di gesso, creava dal nulla, ritratti di vita.

A lei che lottava senza misura e confronti.

A lei che sapeva andare oltre l’ovvio e cercava risposte nei tramonti trovando prima dell’alba le verità più complesse

.
A lei che ora riposa e dipinge nei cieli del mondo per rendere questo mondo forse migliore…

Con stima e affetto .le amiche.

Share Button