Finalmente Mimì è stata catturata ed è tornata nella casa dei suoi adottanti signori Testai.

miì12687942_1708282609393095_8601474774705694291_nFinalmente Mimì è stata catturata ed è tornata nella casa dei suoi adottanti signori Testai.

La sua latitanza dal 23 Gennaio, durata 40 giorni, è terminata oggi alle ore 15,30.in via Donatello in una trappola doppia per animali di taglia medio/piccola che solitamente, noi volontari di Arcabaleno, usiamo per la cattura nelle colonie feline di gatte da sterilizzare.

Mimì il giorno della partenza da Ischitella per Gemmano

Mimì il giorno della partenza da Ischitella per Gemmano

Erano giorni che la presenza delle cagnolina veniva segnalata nei pressi del parcheggio di fronte all’asilo dove riusciva a mangiare del cibo che solitamente le gattare lasciano per nutrire 4 o 5 gatti randagi che da diversi anni hanno fatto del piazzale, e nel rudere della casa accanto, la loro fissa residenza. Avevamo innescato una trappola vicino alla casina dell’acqua ma Mimì non ci entrava, forse perchè il luogo non era sufficentemente tranquillo, ed il frequente passaggio di veicoli la spaventavano.
Allora il signor Testai ha pensato di portare un altra delle nostre trappole più grande nel sentiero dietro al parcheggio che si congiunge alla Via Donatello ( un sentiero poco frequentato e che solo i gemmanesi conoscono) posizionandola in prossimità di un rottame di automobile lì abbandonata da mesi.

Una giusta intuizione quella di scegliere un luogo così disastrato dal disordine e dalle erbacce, ma idoneo per il suo isolamento e traquillità per la sosta di un animale spaventato e spaesato come lo è stata Mimì in questo tormentato periodo.
Infatti solo dopo alcune ore Mimì è entrata nella trappola innescata, con abbondanti bocconcini di carne, facendo scattare dietro di se lo sportello di chiusura.

La trappola che ha catturato quest'oggi Mimì in Via Donatello

La trappola che ha catturato oggi Mimì in Via Donatello

E’ fatta! Ora Mimì tornerà con la famiglia che con tanto amore l’ha adottata, facendola uscire dal box del Canile di Ischitella, e sicuramente, una volta superato il trauma della brutta avventura della fuga, Mimì riceverà dai signori Testai tutto l’affetto e l’assistenza che il picolo animale si merita e contraccambierà le loro attenzioni portando, con la sua fedele presenza, una nota di gioia nella loro casa.
Tutto e bene ciò che finisce bene e questo ritrovamento non rende solo felici i signori Testai ma anche tanti gemmanesi che come me hanno vissuto con preoccupazione ed apprensione questi 40 giorni della vicenda di Mimì.
Sono certo che anche i volontari della Associazione Un cane per amico di Ischitella festeggieranno con noi il ritrovamento della ormai gemmanese cagnetta “Mimì”.
Carlo Morigi

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *