A tutti quelli che, credendo in noi, ci hanno sostenuto

 

Il direttivo:

Ammirato Sonia

Andrighetti Assia

Bazzotti Cristina

Dall’Acqua Salvatore

Galvani Roberto

Mancini Cristina

Mancini Micol

Morigi Carlo

Talamelli Bruna

Vescovelli Cinzia

Share Button

Arcabaleno riceve l”Attestato di merito” dall’Assemblea legislativa dell’Emilia-Romagna

 

Nell’Anno europeo del Volontariato (e in coincidenza con l’Anno internazionale del Volontariato proclamato dall’Onu), l’Ufficio di Presidenza dell’Assemblea legislativa dell’Emilia-Romagna ha voluto manifestare “la propria attenzione e vicinanza alle tante realtà che con spirito di servizio e dedizione umana e civile operano in questo settore”, con un ‘Attestato di merito’ che è stato consegnato a Bologna, nella sede dell’Assemblea, ai presidenti dei Centri provinciali di servizio per il volontariato, in qualità di rappresentanti di tutti le associazioni di volontariato operanti in ciascuna delle nove province emiliano-romagnole.

 

 

 

Noi volontari di “Arcabaleno” Onlus, con gratitudine e riconoscenza, vogliamo condividere con quanti hanno creduto in noi aiutandoci, questo importante riconoscimento che ci onora e ci sprona a continuare nella nostra attività per la cura e tutela degli animali abbandondonati. Tale attestato di merito, conseguito in una piccola e difficile realtà, non rende onore solo alla nostra Associazione ma anche a Gemmano ed auspichiamo possa essere motivo di orgoglio per tutta la sua comunità.

Share Button

UGO e DORA dall’Ergastolo alla libertà

Non vogliamo tornare al febbraio del 1992 . Non vogliamo parlarvi di “Mani Pulite”anche se fenomeni di corruzione di alcuni politici tutt’oggi persistono. Evidentemente per pulire le loro mani non si sono usati “saponi” adeguati. A noi interessa evidenziare solo questo titolo apparso all’epoca sul Corriere della Sera:

” San Vittore? un canile “cosi’ lo definì Mario Chiesa, depresso e inorridito, dopo pochi giorni di detenzione.

Quindi se un ” carcere ” è paragonabile ad un “canile” se ne deduce che un “canile” è peggio di un carcere.

Cosa hanno fatto Ugo e Dora per meritare il carcere a vita?

Per quanto ben accuditi, passare tutta la loro vita in un freddo box ,equivale a questa condanna. Generalmente questa pena viene inflitta a coloro che delinquono ma Dora e Ugo che colpa hanno per meritarla?? Nessuna ! Infatti non hanno ne ucciso ne morso, non hanno presa nessuna mazzetta e non si sono neppure mangiati qualche gallina. Quale la loro colpa ? Solo quella di vagare da soli, senza microchip, per le strade di campagna nel comune di Gemmano (RN). Avevano avuto la malaugurata sorte di capitare nelle mani di incoscienti e vigliacchi che poi , stanchi della loro presenza li hanno abbandonati. Quelli sono i veri colpevoli.

Ugo e Dora non sono dei cuccioli , neppure particolarmente belli, con i loro languidi e tristi sguardi non riescono ad attirare l’attenzione delle buon’ anime in visita al canile . Quindi se non scelti ed adottati rischiano una vita di reclusione e solitudine.

Ugo e Dora hanno bisogno di avvocati difensori ! Quelli potete essere voi. Andateli a trovare! Solo adottandoli potete commutare la loro condanna: dal canile alla libertà, con l’affetto di una nuova Famiglia. L’amore che saranno in grado di darvi sarà un regalo che non può essere paragonato a niente di immaginabile.

Link : Tutto su Ugo e Dora

Noi di Arcabaleno lottiamo per difendere i diritti di tutti gli animali ma nello specifico caso di Ugo e Dora, catturati nel territorio di Gemmano, non ci limitiamo soltanto a lanciare degli appelli per la loro adozione ma intendiamo, una volta ritenuta idonea, sostenere la famiglia adottante fornendo aiuto dal punto di vista informativo, comportamentale e medico fino al momento del completo inserimento dei “nuovi componenti” al suo interno….. e siamo sicuri che non ve ne pentirete. Se riusciremo a fare uscire Ugo e Dora dal canile non solo daremo loro miglior vita ma aiuteremo anche il Comune di Gemmano a far risparmiare parecchio denaro, che in questi tempi di crisi, potrà servire per attività in favore della sua comunità. Ugo e Dora si trovano al canile intercomunale di Riccione e ci farebbe tanto piacere che trovassero degli affidatari a Gemmano o nei comuni limitrofi.

 Per informazioni ed adozioni: Canile di Riccione tel . 0541/645454  Associazione Arcabaleno cell. 339/344066  Blog di ilgattoconlabiro
ilgattoparlantediarcabaleno
Benvenuto su www.arcabaleno.it
Share Button

Comprando animali non compi un atto d’amore.

Cuccioli! Ma è proprio necessario acquistarli?


Basta uno sguardo a questi piccoli cuccioli, nelle vetrine dei venditori di animali, per sentirsi subito attratti dalla loro dolcezza con cui ci guardano. Con i loro caratteri affettuosi e gli occhi dolorosamente belli, che altro potrebbero fare i cagnolini, se non suscitare in noi tanta tenerezza? Sei tentato di comprarli? Non farlo! Noi non smetteremo mai di condannare il commercio di esseri viventi, allegramente praticato da molti sedicenti “amanti degli animali”, mentre nei rifugi migliaia di cani, gatti, conigli languono in solitudine, in attesa di essere adottati.


L’unione fa la forza ed è appunto grazie alla collaborazione fra più associazioni (Animal Freedom, dnA, Konrad Lorenz, Apas e noi di Arcabaleno),che in dicembre sosterremo localmente  sul Corriere di Rimini e sulla Voce di Romagna una campagna di sensibilizzazione contro l’acquisto di animali, promossa in Italia da AgireOra, facendo uscire , una volta alla settimana per 4 settimane questo messaggio. Abbiamo volutamente scelto questo periodo prenatalizio quando molti cuccioli di animali: cani, gatti, criceti e compagnia bella vengono comprati e regalati come fossero panettoni.

 

Share Button

Grazie anche all’impegno di Arcabaleno finalmente Gemmano entra con la sua Biblioteca”Ledino Casadei” nel sistema integrato delle Biblioteche di Romagna.

Nella foto i firmatari della Convenzione: da sin. Paolo Zaghini, direttore della Biblioteca”Battarra” di Coriano, il Sindaco di San Clemente Christian D’Andrea, il Sindaco di Gemmano Edda Negri, il Sindaco di Montescudo Ruggero Gozzi, l’Assessore alla Cultura del Comune di Saludecio Gigliola Fronzoni, il Consigliere delegato alla Cultura del Comune di Montefiore Conca Giovanni Martelli, il Commissario Straordinario di Coriano Maria Virginia Rizzo, ilSindaco di Montecolombo Eugenio Fiorini.

Risposta positiva da parte della Provincia di Rimini e del Comune di Coriano alla richiesta avanzata dal Sindaco di Gemmano, Edda Negri, in data 20 luglio di far entrare anche la Biblioteca di Gemmano nel “sistema bibliotecario corianese” e Venerdì 21 ottobre, i Sindaci, o loro delegati, hanno provveduto alla sottoscrizione del rinnovo della convenzione per la gestione associata del servizio bibliotecario fra i Comuni di Coriano, Gemmano, Montecolombo, Montefiore Conca, Montescudo, Saludecio e San Clemente.
La Convenzione (con validità triennale,sino al 31 dicembre 2014) ha unificato, per contenuti e tempistica, le precedenti Convenzioni separate esistenti fra Coriano e gli altri Comuni (dapprima Montecolombo e Montescudo, poi Saludecio e Montefiore Conca, ed infine San Clemente, con l’aggiunta ora di Gemmano).

Avendo tra i progetti della Associazione Arcabaleno quello di donare un cospicuo fondo di libri su gli animali e sui loro diritti siamo molto soddisfatti, della conclusione di questo atto, ed abbiamo accolto con piacere la decisione del nostro Sindaco Sig.ra Edda Negri di impegnarsi personalmente per arrivare alla firma di questa convenzione.

Naturalmente la buona conclusione dell’ atto formale, per quanto riguarda la nostra Civica Biblioteca , la firma della convenzione non deve essere considerata come un traguardo ma come un punto di partenza .

Da cittadini responsabili e direttamente interessati ad uno sviluppo di tale Istituzione Culturale abbiamo chiesto un appuntamento al Professor Paolo Zaghini, Direttore della Biblioteca A. Battarra di Coriano per conoscere,in linea di massima, i modi e i tempi di attuazione dell’organizzazione del nascente Centro di Lettura gemmanese. Il professor Paolo Zaghini ci ha gentilmente accolti concedendoci una intervista che di seguito integramente pubblichiamo:

Clicca per visionare l ‘intervista al Prof. Paolo Zaghini Direttore della Biblioteca di Coriano

Alcune immagini sulla presentazione del Progetto Arcabaleno “Gli animali? Conosciamoli in Biblioteca!”


Share Button

Progetto Lupo: salviamo Oscar

 

 

Pubblichiamo  un abstract del progetto della nostra Socia Onoraria Prof.ssa Cristina Bazzotti : SALVIAMO LUPO OSCAR, storia di un lupo italiano che nel 2002 ha riscosso davvero enorme successo presso i più grandi lupologi italiani quali Boitani, Boscagli, Berzi ecc e che ha avuto il potere di riscrivere la figura del lupo sui testi scolastici italiani.

Progetto Lupo: salviamo Oscar

Storia di un lupo italiano

Nessun animale più del lupo, è stato odiato, calunniato e perseguitato dall’uomo. Braccato e sterminato per secoli senza pietà né quartiere, impiccato e impalato sulle pubbliche piazze, ucciso con ogni mezzo possibile: fucili, lacci,tagliole fino ai micidiali bocconi avvelenati, il lupo è stato trascinato quasi ovunque in Europa ai limiti della totale estinzione. Eppure a dispetto dell’odio e delle violenze di cui è vittima nonostante severe leggi che ( convenzione di Berna 1979 di cui l’Italia è firmataria e la nostra legge sulla caccia n.157 dell’1/02/1992) lo proteggono vietandone l’uccisione, la cattura, la distruzione delle tane e il commercio degli esemplari e dei loro derivati,nonostante l’incessante devastazione del suo ambiente naturale il lupo, l’ostinato, coraggioso, intelligentissimo, indomito lupo si è riaffacciato sulla nostra realtà grazie alla volontà di lungimiranti e volitivi esperti ed associazioni protezionistiche che attraverso un duro lavoro pionieristico e rigorosamente scientifico ne hanno ricostituito la popolazione autoctona. Ma ora che il lupo è ritornato a ululare nei nostri boschi, l’immagine fosca dei suoi attacchi agli armenti al pascolo libero si ripresenta (anche in zone antropizzate e talvolta sporadicamente vicino alle zone costiere in quanto cacciatore erratico ed opportunista) facendo nuovamente gridare: al lupo…al lupo! Come se esso seguisse un destino biologico ineluttabile e beffardo nella sua essenza di competitore dell’uomo… dal tempo dei tempi…dai giorni paleolitici delle prime cacce in branco degli uomini che videro nei lupi formidabili sottrattori di cibo .Sapremo continuare ad aiutarli a sopravvivere? Riusciremo a salvare uno dei predatori più leggendari, misteriosi e selvaggi che abbia mai popolato le nostre foreste?.. ascoltiamo allora la proposta di lupo Oscar che ci offre una fra le tante possibili soluzioni protezionistiche ed accessibili investendo su di un futuro di nuove Generazioni Sensibili.

Continua la lettura del progetto sul blog di Arcabaleno  clicca su http://ilgattoconlabiro.over-blog.it/

Share Button

Non compriamo un cane adottiamolo

 

Adottare un cane dal canile


La scelta di adottare un cane del canile costituisce senza dubbio un gesto di civiltà. Prima di acquistare un cane, infatti, perché non rivolgersi ad un canile, dove tanti cani abbandonati e soli aspettano un nuovo padrone? Al canile si possono trovare cani di tutte le età e di tutte le dimensioni.
Se si desidera veramente un cane, non è necessario che sia di razza: un meticcio può essere un vero amico, capace di dare moltissimo senza chiedere niente di speciale in cambio, se non il vostro amore e il vostro rispetto.

Se cercate un cane nella Provincia di Rimini potete rivolgervi :

Rimini Canile Bedetti
E’ aperto la mattina dei giorni feriali, ma solo il sabato mattina è possibile procedere alle adozioni grazie alla presenza del personale della Direzione
Via Provinciale Conca, San Clemente (RN). amicianimali@virgilio.it
Rimini Canile Comunale Stefaneo Cerni
Via San Salvatore-Rimini tel.0541-730730 fax.0541-790442
Riccione Canile di Riccione K.Lorenz
Via Piemonte 9-Riccione tel.0541-645454 fax.0541-645454
Coriano

CANILE DI CORIANO

via Piane 24 47853 CORIANO (RN) TEL. 0541-657654

San Patrignano Coop. San Patrignano Settore Canile
Via San Patrignano, 53 – 47852, Coriano, Rimini Italia
Tel. +39 0541 362111 – Fax +39 0541 756108
Talamello
Rifugio Comunitario di Fagnano di Sotto 
è aperto al pubblico il mercoledi e sabato dalle 10:30 alle 12:30 e
dalle 14:30 alle 16:30. Il resto dei giorni si riceve in mattinata su
appuntamento. Il Tel. di contatto è il 338-1687990.
Canile di Vallecchio

 

Canile di Vallecchio della Coop. Cento Fiori

I nostri recapiti sono i seguenti:
Tel. 0541 984293 – Fax. 0541 743232
E-mail.
canile@coopcentofiori.it

 

ATTENZIONE

L’elenco potrebbe non essere completo e scusandoci per le eventuali omissioni vi invitiamo a segnalarci altre analoghe realtà nella Provincia di Rimini.

 

 


Share Button

La rassegna stampa

Articolo del 23/12/2009 – Corriere di Romagna – Clicca qui

Articolo del 13/01/2010 – Corriere di Romagna – Clicca qui

Articolo del 14/01/2010 – La Voce di Romagna – Clicca qui

Articolo del 17/01/2010 – Corriere di Romagna – Clicca qui

Articolo del 20/01/2010 – Il Resto del Carlino – Ediz. Rimini – Clicca qui

Articolo del 20/01/2010 – La Voce di Romagna – Clicca qui

Articolo del 25/01/2010 – Volontarimini News – Clicca qui

Articolo del 13/02/2010 – Corriere di Romagna – Clicca qui

Articolo del 14/02/2010 – Volontarimini News – Clicca qui

Articolo del 24/02/2010 – La Voce di Romagna – Clicca qui

Articolo del 24/03/2010 – News Rimini – Clicca qui

Articolo del 28/09/2010 – Corriere di Romagna – Clicca qui

Articolo del 28/09/2010 – La Voce di Romagna – Clicca qui

Articolo del 08/11/2010 – La Voce di Romagna – Clicca qui

Articolo del 24/02/2011- Corriere di Romagna –  Clicca  qui

Articolo del 24/02/2011- Corriere di Romagna pag.Volontariato –  Clicca qui

Articolo del 25/02/2011- IL Ponte pag. Volontariato- clicca qui

Articolo del 27/02/2011- La Voce di Romagna pag. Volontariato- clicca qui

Articolo del 01/03/2011- Corriere di Romagna –  Clicca qui

Articolo del 01/03/2011- La Voce di Romagna – Clicca qui

Articolo del 07/03/2011- Corriere di Romagna –  Clicca  quì

Share Button

Bilanci

Redazione del bilanci di esercizio della Associazione Arcabaleno
Importanza della trasparenza dei Bilanci.

Abbiamo impostato il Bilancio di Arcabaleno in base alle esigenze di rappresentarne, nel modo più dettagliato e chiaro possibile, la situazione economica e patrimoniale.
Gli oneri ed i proventi sono stati suddivisi, diversamente da quanto avviene nel conto economico di una impresa, in sei ‘aree gestionali’: attività tipica, attività promozionale e di raccolta fondi, attività accessoria, attività di gestione finanziaria e patrimoniale, attività straordinaria, oneri di supporto generale.
Anche se facciamo parte di una organizzazione con ricavi e proventi inferiori a 100.Mila euro annui (ovvero come la gran parte delle organizzazioni di volontariato) abbiamo adottato una rendicontazione dettagliata dei proventi e degli oneri a sezioni divise e contrapposte, oltre ad uno stato patrimoniale riclassificato, più adatti a rappresentare al meglio la situazione economica e patrimoniale della nostra Associazione.Il bilancio di esercizio è stato costituito, oltre che dal rendiconto gestionale, anche da una relazione di finalità programmatiche’ o “relazione di missione”, che fornisca una rendicontazione sui principi statutari dell’organizzazione, sulle attività realizzate per perseguirli e sui relativi risultati.
Tutto ciò improntato all’insegna della massima trasparenza.La trasparenza infatti risulta assolutamente fondamentale.Tutti coloro che, in un modo o in altro,sostengono un’associazione no profit (donatori, volontari ecc.) ed in generale la società tutta (in modo particolare la comunità Gemmanese), devono avere la possibilità di sapere quante risorse pervengono alla nostra organizzazione, qual è la loro provenienza, come vengono utilizzate, quali risultati producono. Laddove questo non sia possibile, o lo sia in modo insufficiente, si mette a grave rischio il rapporto di fiducia con i propri interlocutori e si presta il fianco a critiche e sospetti.
L’esigenza di trasparenza sarà per noi ulteriormente rafforzata dal ‘5 per mille’, che assegna alle organizzazioni non profit ingenti risorse pubbliche attraverso la scelta dei singoli contribuenti e che innesca un fenomeno di sempre maggiore concorrenza tra le organizzazioni. In questa prospettiva un’adeguata rendicontazione sia economica sia sociale risulta necessaria per una scelta consapevole e per limitare i fenomeni di abuso.

La gestione della amministrazione della associazione e la redazione dei  bilancii consultivi è curata gratuitamente dalla Amministrazioni e Consultig Commerciale di Morciano.
Riteniamo pertanto doveroso ringraziare il nostro socio Amministratore Bruna Talamelli e le le sue collaboratrici Sabrina, Laura e Stefania.

arcabaleno bilancio riclassificato link  2011

Arcabaleno bilancio riclassificato link 2012

arcabaleno bilancio riclassificato link 2013

arcabaleno bilancio riclassificato link 2014

arcabaleno bilancio riclassificato link 2015

arcabaleno bilancio riclassificato link 2016

Share Button